Image

A partire dal 2015, quando è cominciata la mia permanenza a Dubai, ho cominciato la collaborazione con l’Oral Design Center di New York, il cui proprietario Jason J. Kim è riconosciuto come uno dei migliori ceramisti al mondo. Jason J. Kim, oltre alla sua intensa attività accademica, è il ceramista scelto dai migliori studi dentistici della East Coast degli Stati Uniti, e con le sue mani ha creato le ceramiche per numerosissimi personaggi politici e dello spettacolo. Ho la fortuna di essere l’unico odontoiatra italiano che usufruisce dei suoi servizi: su richiesta le ceramiche del paziente possono essere prodotte nell’Oral Design Center di New York.

Image

Il ruolo del ceramista

Il ceramista dentale è un odontotecnico che si è specializzato nella realizzazione di restauri estetici in ceramica dentale. Questa figura professionale ricopre un ruolo chiave nel successo del trattamento cosmetico, tuttavia spesso non riceve la considerazione che si merita. L’odontoiatra infatti è a stretto contatto con il paziente durante tutte le fasi del trattamento, mentre il ceramista, poiché lavora dietro le quinte, non viene quasi mai visto. Le due figure professionali devono trovare una perfetta sintonia: l’odontoiatra infatti crea il design per il sorriso del paziente, e lo comunica al ceramista dentale tramite l’utilizzo di fotografie, impronte e strumenti digitali come il Digital Smile Design; il ceramista deve a questo punto interpretare il design dell’odontoiatra e tradurlo in faccette o corone ceramiche. La manipolazione della porcellana dentale è una vera e propria arte, perché richiede la capacità di stratificare con un pennello imbevuto d’acqua decine di polveri ceramiche di proprietà ottiche diverse, in modo tale
che, quando questa complessa stratificazione viene cotta ad altissime temperature, assuma l’aspetto di denti naturali. Solo pochi ceramisti al mondo riescono ad ottenere risultati veramente eccelsi, ed è il motivo per cui spesso gli odontoiatri che si dedicano all’estetica devono “scovare” i ceramisti anche all’estero. Durante le mie esperienze negli Stati Uniti e a Dubai, ho avuto modo di constatare che ogni ceramista dentale tende a dare un carattere personale ai suoi lavori, carattere che rispecchia anche la cultura del suo paese d’origine. Questo è il motivo per cui collaboro sia con ceramisti sia italiani, capaci di dare un aspetto più “naturale” o “imperfetto” al sorriso, che con ceramisti statunitensi, che invece donano un aspetto più “hollywoodiano” o “bianco perfetto”. La scelta del ceramista viene fatta in base alle esigenze estetiche del paziente e discussa durante il decorso del trattamento.
Qui sotto, un breve video dimostrativo sulla creazione di faccette in ceramica.
Il ceramista dentale è un odontotecnico che si è specializzato nella realizzazione di restauri estetici in ceramica dentale. Questa figura professionale ricopre un ruolo chiave nel successo del trattamento cosmetico, tuttavia spesso non riceve la considerazione che si merita. L’odontoiatra infatti è a stretto contatto con il paziente durante tutte le fasi del trattamento, mentre il ceramista, poiché lavora dietro le quinte, non viene quasi mai visto. Le due figure professionali devono trovare una perfetta sintonia: l’odontoiatra infatti crea il design per il sorriso del paziente, e lo comunica al ceramista dentale tramite l’utilizzo di fotografie, impronte e strumenti digitali come il Digital Smile Design; il ceramista deve a questo punto interpretare il design dell’odontoiatra e tradurlo in faccette o corone ceramiche. La manipolazione della porcellana dentale è una vera e propria arte, perché richiede la capacità di stratificare con un pennello imbevuto d’acqua decine di polveri ceramiche di proprietà ottiche diverse, in modo tale che, quando questa complessa stratificazione viene cotta ad altissime temperature, assuma l’aspetto di denti naturali. Solo pochi ceramisti al mondo riescono ad ottenere risultati veramente eccelsi, ed è il motivo per cui spesso gli odontoiatri che si dedicano all’estetica devono “scovare” i ceramisti anche all’estero. Durante le mie esperienze negli Stati Uniti e a Dubai, ho avuto modo di constatare che ogni ceramista dentale tende a dare un carattere personale ai suoi lavori, carattere che rispecchia anche la cultura del suo paese d’origine. Questo è il motivo per cui collaboro sia con ceramisti sia italiani, capaci di dare un aspetto più “naturale” o “imperfetto” al sorriso, che con ceramisti statunitensi, che invece donano un aspetto più “hollywoodiano” o “bianco perfetto”. La scelta del ceramista viene fatta in base alle esigenze estetiche del paziente e discussa durante il decorso del trattamento.
Qui sotto, un breve video dimostrativo sulla creazione di faccette in ceramica.
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di questi cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra informativa sui cookie.